mercoledì 2 settembre 2015

Chi sono

Sono nato a Roma, il 23 settembre del 1973. 
Ho sempre amato la ricerca, di qualunque tipo, sia essa storica, naturalistica o scientifica. L'amore per lo studio scaturisce da una curiosità fervida per le cose, che non mi ha mai abbandonato e aumenta d'intensità col trascorrere del tempo.
Il mio percorso scolastico e culturale è apparentemente contraddittorio, mi sono diplomato nel 1992 come Perito Elettronico, per poi iscrivermi alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università Tor Vergata di Roma, dove mi sono poi laureato in meno di 5 anni nell'indirizzo storico (ambito medievale e moderno).
Seguendo le orme di famiglia, sul finire del 1992 sono entrato a far parte del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, in servizio permanente dal 1996. Dopo circa 10 anni di servizio operativo, mi sono occupato per un periodo abbastanza lungo del Museo storico Roma città del fuoco (tra le tante iniziative svolte e organizzate, spiccano quella del 25 e 26 marzo 2006 “Giornate di Primavera FAI”, organizzata insieme al Fondo Ambiente Italiano, e la cerimonia di consegna dell’ultima bandiera di Pola, tenutasi nel febbraio 2009). Nello stesso periodo ho svolto, per il Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma, attività di pubbliche relazioni (visite guidate presso caserme, nella Sala Pastorelli della sede Centrale di Roma in via Genova, iniziative “Pompieropoli”, iniziative storico-culturali presso l’Università Roma TRE, ecc.) ed interviste televisive per la RAI e per documentari (in particolare nell’ambito delle trasmissioni L’Italia che vai trasmessa su RAI 1 nel marzo 2007, I domatori del fuoco trasmessa su Rai Internazionale il 5 marzo 2011, e l’intervista presso l’antica caserma dei Vigiles della VII Cohorte, il 17 giugno 2009, trasmessa nel documentario storico dal titolo Nerone. Salvatore di Roma, realizzato dal National Geographic e proiettato su SKY e su LA7 nel 2009 e nelle repliche successive). Nel 2005 sono stato tra i componenti, con funzioni di consulenza, del Comitato tecnico scientifico del servizio bibliotecario dell’Istituto Superiore Antincendi. Nel 2006 ho partecipato al progetto, alla raccolta di testimonianze e alla stesura di un racconto pubblicato nel libro 115 Storie intorno al fuoco. Tra il 2006 e il 2008 ho pubblicato diversi articoli, per lo più a carattere storico o letterario, sulla rivista ufficiale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, Obiettivo Sicurezza e sulla rivista Out of fire del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma. Nel 2008 sono stato inserito in un gruppo di lavoro finalizzato alla raccolta e all’archiviazione di testimonianze (video-interviste) sulla storia dei vigili del fuoco, da cui sono scaturiti 2 documentari in DVD sugli interventi effettuati a Roma negli anni della seconda guerra mondiale. Nello stesso anno ho ricevuto una nota di ringraziamento del Capo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, Vice Capo Dipartimento Vicario, "per l’impegno profuso in attività di ricerca e recupero di documenti e/o oggetti, che per loro natura assumono valore di testimonianza storica per il Corpo nazionale dei vigili del fuoco". Mi è stato inoltre conferito un attestato di Pubblica Benemerenza (III Classe, 1a Fascia), rilasciato il 7 febbraio 2008 dal Capo del Dipartimento della Protezione Civile, a testimonianza dell’opera e dell’impegno prestati nello svolgimento di attività connesse ad eventi della Protezione Civile (Brevetto N° 14937/28409). Nel 2008 e 2009 ho partecipato alla realizzazione dell'opera collezionabile a fascicoli, dedicata ai Vigili del Fuoco, della De Agostini editore S.p.A, della quale ha realizzato oltre 30 cartelle dell'argomento "Storia" più svariate altre dell'argomento "Interventi".
Per circa 2 anni, a partire dalla primavera del 2012, ho lavorato al recupero e alla catalogazione dei testi della Biblioteca della Direzione centrale prevenzione e sicurezza tecnica del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, oggi facente parte del circuito delle biblioteche affiliate all'ICCU (Istituto Centrale del Catalogo Unico). Ho partecipato nel 2012, attraverso la stesura di due capitoli ("Mezzi ed equipaggiamenti di pompieri e vigili del fuoco, 1900-1941" e "Il lavoro dei vigili del fuoco durante la seconda guerra mondiale"), alla realizzazione del libro Il Corpo nazionale italiano dei Vigili del fuoco. Storia, architetture e tipi di intervento al tempo della sua costituzione (1900-1945). Nel 2014 ho scritto il capitolo "Mezzi ed equipaggiamenti di pompieri e vigili del fuoco, 1945-1982", pubblicato nel libro Il Corpo nazionale italiano dei Vigili del Fuoco. Storia, architetture e tipi d'intervento al tempo della guerra fredda (1945-1982). Attualmente presto servizio nel Nucleo Investigativo Antincendi, dove mi occupo principalmente di sopralluoghi giudiziari, foto repertazione, ricerca, studio e sperimentazione su argomenti vari, in particolare sulla semiotica e dinamica degli incendi, reazione al fuoco dei materiali e incendi di natura elettrica.
Tra le mie altre pubblicazioni di carattere storico, c'è il libro Storia di Cappadocia, Petrella, Verrecchie, realizzato con il patrocinio del Comune di Cappadocia (AQ), oggi reperibile anche online. Una mia composizione poetica è stata inoltre pubblicata nell'antologia Le parole per te, pubblicata nel 2006. Dal 2004 scrivo articoli e collaboro con la rivista Aequa. Indagini storico-culturali sul territorio degli Equi. Nel 2003 ho vinto un premio ad un concorso di poesia e nello stesso periodo ho fatto parte della giuria di alcuni concorsi letterari.
Il 27 marzo 2004 ho ricevuto il Premio Periferia "Viavai 2003", categoria: impegno per la cultura. Il 22 ottobre 2005 sono stato tra gli organizzatori dell'evento intitolato Cappadocia, Roma...storia di un'emigrazione. Gli abruzzesi e il loro contributo allo sviluppo della Capitale, nel corso del quale il Sindaco di Cappadocia (AQ) mi ha conferito una targa per l'impegno profuso per il rilancio culturale e turistico del territorio di Cappadocia. Nell'agosto del 2007 e del 2008 ho presentato a Cappadocia (AQ) la rassegna culturale dal titolo Poesie sotto le stelle. Il 21 agosto 2010 ancora il Sindaco di Cappadocia (AQ) mi ha conferito il Premio per l'Abruzzo - seconda edizione (consistente in una pregevole riproduzione in scala di uno scudo utilizzato dai guerrieri Marsi), durante la manifestazione dal titolo Un grande cuore verde, Cappadocia per l'Abruzzo. Il 18 luglio 2012 sono intervenuto nel corso dell'incontro pubblico intitolato: "...Non lo dimenticheranno per mille anni...19 luglio 1943: il bombardamento di San Lorenzo", durante il quale ho parlato degli interventi svolti dai vigili del fuoco di Roma durante il bombardamento del 19 luglio 1943. Lo stesso anno, il 16 settembre, sono intervenuto presso la Biblioteca Lorenzo Lodi, nella Caserma Giacomo Medici di via Sforza 4, per un incontro pubblico dal titolo: "L'opera dei Vigili del Fuoco dal bombardamento di Roma del 19 luglio all'8 settembre 1943", organizzata dall'Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione.
Un'altra mia grande passione è legata alla fotografia. Ho iniziato a scattare foto quando avevo circa 18 anni, con la reflex analogica di mio padre. Nel 2003 ho acquistato la mia prima fotocamera digitale compatta, e nel 2008 ho iniziato a scattare foto con una reflex digitale, la Canon 300D. Dal 2013 ho iniziato a cimentarmi con la fotografia naturalistica, il genere che più di tutti mi appassiona. Numerose mie fotografie sono state pubblicate su testi d'argomento storico, naturalistico, su calendari, riviste e quotidiani. Nel maggio 2015 sono stato tra gli organizzatori e gli espositori della mostra fotografica collettiva intitolata Vita nel parco, realizzata con il Patrocinio del Parco Regionale dell'Appia Antica. Il 14 novembre 2015 sono stato tra i relatori dell'incontro pubblico, organizzato dal WWF Lazio - Gruppo attivo Pigneto-Prenestino, dal titolo: la biodiversità urbana nel V Municipio, un patrimonio da tutelare. Nell'ambito della stessa iniziativa sono state esposte alcune mie fotografie naturalistiche nei locali della Casa della Cultura di Villa De Sanctis, sede dell'incontro. Il 12 febbraio 2016 è andata in onda su Rai Due un'intervista che ho rilasciato in qualità di attivista del WWF Lazio, agli inviati della trasmissione Cronache Animali. Il 22 febbraio 2016 è andata in onda, su Rai Tre, l'intervista che ho rilasciato qualche giorno prima, dal titolo: Sicurezza in casa, i consigli del Nucleo Investigativo Antincendi.
Tra le altre mie passioni c'è quella legata al trekking e all'escursionismo, attività che pratico da quando avevo 14 anni, e che mi ha portato a percorrere numerosissimi sentieri dell'Appennino laziale e abruzzese. Sono anche appassionato di astronomia, fisica e cosmologia, e saltuariamente mi dedico all'astrofotografia.
Per concludere, sono attivista volontario del WWF, socio della LIPU e di Salviamo l'orso - Associazione per la conservazione dell'orso bruno marsicano. Sono solito dire, semplificando, che il mondo si divide tra coloro che sfruttano e devastano l'ambiente e coloro che provano a tutelarlo e proteggerlo. Sono fiero di appartenere alla schiera dei secondi.

Nessun commento:

Posta un commento